Area Self – Antiche stampe, manga, anime… L’ispirazione di Inkhand arriva dal Giappone

La cultura del Sol Levante in tutti i suoi aspetti artistici ha influenzato fortemente Dario Bellinato, un illustratore che da otto anni lavora a un suo progetto personale: “Inkhand”. Ne potrete apprezzare il grande talento nell’area riservata agli autoproduttori di GameCom 2019

Dario Bellinato nasce a Camposampiero (Pd) nel 1995. Consegue il diploma in Grafica Pubblicitaria nel 2014 a Castelfranco Veneto e fin dai primi anni, in contemporanea con la passione per la grafica, sviluppa l’interesse per l’illustrazione.

Nel 2016 realizza il suo primo libro illustrato dal racconto di Hans Christian Andersen “L’Usignolo”. Dal 2011 porta avanti il suo progetto personale Inkhand, che comprende illustrazione, grafica e abbigliamento. S’ispira molto alle opere di Hayao Miyazaki e a influenze provenienti dal mondo dell'illustrazione e della street art.

Nei primi anni si avvale solamente all’uso del bianco e del nero, disegnando con tecniche tradizionali ed inchiostri. Successivamente iniziano i primi lavori a colori in digitale, caratteristica che porta ancora oggi. La riscoperta del colore ha comportato anche un’evoluzione dei soggetti, nei quali sono sempre presenti richiami alla natura e al surrealismo. Un altro aspetto fortemente presente è quello della cultura giapponese: dalle antiche stampe ukiyo-e fino ai manga degli anni 90 e agli anime dei giorni d’oggi.

Nel 2017 illustra “Barbablù” di Charles Perrault e terminati gli studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia realizza la sua prima graphic novel autoprodotta, “Il Guardiano”. A oggi collabora a progetti di illustrazione, grafica e animazione.

Tra gli ultimi lavori che verranno presentati a GameCom 2019, il primo artbook contenente la produzione dal 2013 ad oggi, la seconda graphic novel e lo spillato autoprodotto “Demoni e altri amici”.

Instagram: inkhand_illustration
Facebook: Inkhand
Web: www.inkhand.it


Giovani, giovanissimi e… meno giovani. Sono gli artisti e i creatori di giochi che popolano l’area “indie” di GameCom 2019, ormai alla sua terza apparizione. Tutti animati da una grande passione per il racconto, l’illustrazione, il fumetto e il gioco, sono desiderosi di far conoscere le loro opere al grande pubblico e hanno una sola parola d'ordine: AUTOPRODUZIONE. Ve li presenteremo di volta in volta nelle news precedute dal “logo” AREA SELF… Andiamo a scoprire chi sono e le novità che presentano in anteprima